Pagina Personale Docente

Ebraico 1

Docenti
  Fabio PARI
Istituto / Ciclo
Baccalaureato in Sacra Teologia (Baccalaureato triennale)
Anno accademico
2020/2021
Codice
BT20g01
Anno di corso
1° Anno
Semestre
1
ECTS
3.0
Ore
24
Lingua in cui viene erogato il corso
Italiano
Modalità di erogazione del corso
Convenzionale
Tipologia di insegnamento
OBBLIGATORIO
Tipologia d'esame / Metodo di valutazione
Prova Orale
SCHEDA PUBBLICATA
Programma

Il programma del corso prevede innanzitutto una sufficiente conoscenza dell’alfabeto ebraico (consonanti e vocali) e della modalità di scrittura ebraica. Saranno poi fornite le principali regole grammaticali che governano la morfologia del nome e del verbo ebraico. Per il nome, saranno analizzati il genere (maschile, femminile), il numero (singolare, duale, plurale) e lo stato (assoluto, determinato, costrutto). Particolare attenzione sarà dedicata ad alcune classi specifiche di nomi (soprattutto i “segolati”), così come ai suffissi pronominali. Per il verbo, sarà analizzato innanzitutto il valore temporale, aspettuale e modale delle forme verbali.

Sarà poi presentata un’esposizione sufficientemente estesa dei tempi (perfetto, imperfetto), dei modi (imperativo, participio, infinito) e delle coniugazioni (qal, nifal, piel, pual, hifil, hofal, hitpael) del verbo. Particolare attenzione sarà dedicata ai verbi stativi, deboli o irregolari. Saranno anche elencate le principali preposizioni e congiunzioni.

Infine saranno fornite le conoscenze basilari della sintassi e della lessicografia dell’ebraico biblico. Le spiegazioni grammaticali saranno accompagnate e illustrate dalla lettura guidata di alcuni brani dell’Antico Testamento, in particolare Gen. 1,1-8; Dt. 6,4-9; Sal. 1.

Obiettivo

L’obiettivo del corso è quello di fornire le conoscenze, le capacità e gli strumenti idonei alla lettura, alla comprensione e alla traduzione dell’ebraico biblico.

La capacità e il perfezionamento della lettura saranno acquisite tramite l’ascolto della viva voce del docente. Per la comprensione della lingua, saranno fornite le regole grammaticali di base e un sufficiente lessico, che permetteranno, congiuntamente agli strumenti che saranno indicati (dizionari, strumenti informatici, ecc.), lo studio guidato e il possibile approfondimento personale della lingua ebraica biblica.

Al termine del corso, lo studente avrà acquisito una sufficiente capacità di comprensione del modo specifico in cui la lingua ebraica biblica esprime i concetti e il pensiero propri degli autori del testo biblico.

Avvertenze

Per il corso seguiremo il manuale di Deiana – Spreafico indicato in Bibliografia. Per un sufficiente apprendimento della lingua è necessario essere regolarmente al passo con le lezioni, in particolare memorizzando la materia presentata dal docente nella lezione precedente. 

L’esame sarà orale, ma durante l’esame potrà essere richiesta la scrittura di alcune parole o espressioni in ebraico biblico.

Bibliografia

ALONSO SCHÖKEL, L., Dizionario di ebraico biblico, San Paolo, Cinisello Balsamo 2013.
ELLIGER, K. – RUDOLPH, W. (a cura di) Biblia Hebraica Stuttgartensia, Deutsche Bibelgesellshaft, Stuttgart 1967/77. DAVIDSON, B., The Analitycal Hebrew and Chaldee Lexicon, Hendrickson Publishers, Peabody 2011.
DEIANA, G. – SPREAFICO, A., Guida allo studio dell’ebraico biblico, Urbaniana University Press, Città del Vaticano, Roma – Società Biblica Britannica & Forestiera, Roma 2009.
JOÜON, P. – MURAOKA, T., A Grammar of Biblical Hebrew, Subsidia Biblica 27; Gregorian & Biblical Press, Roma 2011.
KOEHLER, L. – BAUMGARTNER, W., The Hebrew and Aramaic Lexicon of the Old Testament, Brill, Leiden – Boston – Köln 2001.
LAMBDIN, T. O., Introduzione all’ebraico biblico, Subsidia Biblica 45; Gregorian & Biblical Press, Roma 2014.

Programma
  • Descrizione del corso
  • Contenuti del corso
Obiettivo
  • Obiettivi del corso e risultati di apprendimento attesi.
Avvertenze
  • Metodologie didattiche e attività di apprendimento previste
  • Prerequisiti
  • Calendario o programma del corso (scadenze previste)
  • Criteri disciplinari condivisi (presenza, puntualità, correttezza, ecc.)
  • Metodi e criteri di accertamento del profitto (distribuzione dei parametri di valutazione)
Bibliografia
  • Letture richieste e consigliate.