Pagina Personale Docente

Introduzione al mistero di Cristo

Docenti
  Fabio RUFFINI
Istituto / Ciclo
Baccalaureato in Sacra Teologia (Baccalaureato quinquennale con biennio filosofico-teologico)
Anno accademico
2021/2022
Codice
BQ1-a01
Anno di corso
1° Anno
Semestre
2
ECTS
3.0
Ore
24
Lingua in cui viene erogato il corso
Italiano
Modalità di erogazione del corso
Convenzionale
Tipologia di insegnamento
OBBLIGATORIO
Tipologia d'esame / Metodo di valutazione
Prova Orale
SCHEDA PUBBLICATA
Programma
  1. Questioni introduttive, opzioni preliminari, metodo e strumenti.
  2. La sacra Scrittura nella viva Tradizione della Chiesa: un’esposizione sintetica del Mistero di Cristo.
  3. Alcuni aspetti del Mistero di Cristo.
  4. «Noi abbiamo il pensiero di Cristo» (1Cor 2,16b): teologia?
  5. Questioni speciali.
  6. Prospettive di sintesi e conclusioni.
Obiettivo

Far emergere l'intima connessione di tutte le discipline con il Mistero di Cristo, dato che secondo le indicazioni del concilio ecumenico Vaticano II è bene che il percorso complessivo degli studi filosofici e teologici sia introdotto in modo tale da far chiaramente percepire fin dal principio la viva e vivificante centralità del Mistero di Cristo.

Avvertenze

Si dà per presupposto che gli studenti abbiano già acquisito un’elementare conoscenza della Sacra Scrittura, del Catechismo della Chiesa Cattolica e delle quattro costituzioni del concilio ecumenico Vaticano II.

Bibliografia

COMMISSIONE TEOLOGICA INTERNAZIONALE, La teologia oggi: prospettive, princìpi e criteri, LEV, Città del Vaticano 2012;

GUARDINI R., L'essenza del cristianesimo, Morcelliana, Brescia 2003;

SCHEFFCZYK L., Il mondo della fede cattolica. Verità e Forma, V&P, Milano 2007.

Durante il corso sarà fornita, per ogni punto, una bibliografia speciale.

Programma
  • Descrizione del corso
  • Contenuti del corso
Obiettivo
  • Obiettivi del corso e risultati di apprendimento attesi.
Avvertenze
  • Metodologie didattiche e attività di apprendimento previste
  • Prerequisiti
  • Calendario o programma del corso (scadenze previste)
  • Criteri disciplinari condivisi (presenza, puntualità, correttezza, ecc.)
  • Metodi e criteri di accertamento del profitto (distribuzione dei parametri di valutazione)
Bibliografia
  • Letture richieste e consigliate.