Pagina Personale Docente

Teologia fondamentale

Docenti
  Marco TIBALDI
Istituto / Ciclo
Baccalaureato in Scienze Religiose (Laurea in Scienze Religiose) (Baccalaureato in Scienze Religiose (Laurea in Scienze Religiose))
Anno accademico
2021/2022
Codice
SR1-a01
Anno di corso
1° Anno
Semestre
2
ECTS
4.5
Ore
36
Lingua in cui viene erogato il corso
Italiano
Modalità di erogazione del corso
Convenzionale
Tipologia di insegnamento
OBBLIGATORIO
Tipologia d'esame / Metodo di valutazione
Prova Orale
SCHEDA PUBBLICATA
Programma

Dopo aver presentato la definizione e il metodo della teologia fondamentale come disciplina di confine, che deve mettere a fuoco il rapporto tra fede e ragione, si analizzano la rivelazione e la fede come un articolato processo di comunicazione, che ha come suoi presupposti antropologici la percezione del bello, il desiderio del bene e la comprensione della verità. La proposta cristiana che ne risulta è incentrata sulla significatività che ne evidenzia, anche dal punto di vista antropologico, la credibilità.

Al centro della rivelazione troviamo l’opera e le parole di Gesù di Nazaret. Dopo aver affrontato le principali obiezioni sollevate sulla sua storicità e sull’attendibilità delle fonti che ce ne parlano, verrà presentata una cristologia fondamentale, incentrata sul mistero della morte e risurrezione, in chiave narrativa.

Completano il corso l’analisi del rapporto tra Tradizione, Scrittura e Magistero e la riflessione sui diversi aspetti della fede, soprattutto in relazione alla distinzione tra l’atto (fides qua) e i contenuti della fede (fides quae).

Obiettivo

Il corso analizza i due presupposti fondamentali della religione cristiana: la rivelazione di Dio e la fede come risposta alla sua manifestazione. In particolare viene messo in luce cosa significano queste due realtà nel presente contesto, segnato dal passaggio dalla modernità al postmoderno e dall’urgenza ecclesiale della nuova evangelizzazione.

Avvertenze
Bibliografia

TIBALDI M., Lineamenti di teologia fondamentale, pro manuscripto, Bologna 2014;
PIÉ-NINOT S., La teologia fondamentale, Queriniana, Brescia 2004;
SEQUERI P., Il Dio affidabile, Queriniana, Brescia 2000;
BALTHASAR H.U. VON, Gloria, 1: La percezione della forma, Jaca Book, Milano 1985;
ID., Teodrammatica, 1: Introduzione al dramma, Jaca Book, Milano 2012;
ID., Teologica, 1: La verità del mondo, Jaca Book, Milano 2010;
FISICHELLA R., La rivelazione: evento e credibilità, EDB, Bologna 2002;
ID., Noi crediamo, EDR, Roma 1993.

Programma
  • Descrizione del corso
  • Contenuti del corso
Obiettivo
  • Obiettivi del corso e risultati di apprendimento attesi.
Avvertenze
  • Metodologie didattiche e attività di apprendimento previste
  • Prerequisiti
  • Calendario o programma del corso (scadenze previste)
  • Criteri disciplinari condivisi (presenza, puntualità, correttezza, ecc.)
  • Metodi e criteri di accertamento del profitto (distribuzione dei parametri di valutazione)
Bibliografia
  • Letture richieste e consigliate.